Condizionante cutaneo INCI cosmetici significato

Come e cosa scegliere: informazioni utili e novità nel settore dei prodotti di cosmesi, detergenti e benessere.
Rispondi
Avatar utente
Bioeco
Amministratore
Messaggi: 325
Iscritto il: 03/02/2016, 20:49
Contatta:

Condizionante cutaneo INCI cosmetici significato

Messaggio da Bioeco » 26/06/2020, 21:27

I condizionanti cutanei inseriti nell'Inci di un cosmetico hanno la funzione di "Mantenere la pelle in buono stato" come da definizione ufficiale.

Esistono 7 classi di agenti condizionanti che possono essere utilizzati nelle formulazioni cosmetiche.

Occlusivi
L'esempio classico di questo tipo di ingrediente è il petrolato. Il modo in cui funzionano gli occlusivi è di produrre un film sulla pelle che blocca sostanzialmente l'evaporazione dell'acqua dalla superficie della pelle. Ciò provoca l'accumulo di acqua nello strato corneo e successivamente rende la pelle idratata. Il dimethicone è un altro ingrediente che può essere considerato un occlusivo. Sia il dimethicone che il petrolato sono usati come balsami per capelli ma funzionano più come emollienti / oli per quella applicazione.

Umettanti
Gli umettanti sono sostanze che possono attrarre e legare l'acqua. La proprietà è nota come igroscopicità. Gli umettanti utilizzati nei cosmetici sono in genere solubili in acqua, quindi non funzionano così bene per i prodotti che vengono sciacquati. Nella pelle, hanno la capacità di reidratarsi, quindi funzionano bene nelle lozioni. Nei capelli, possono attirare l'umidità, quindi sono buoni per i prodotti per lo styling senza risciacquo. Esempi includono glicerina, glicole propilenico e sorbitolo.

Emollienti e oli
Questi ingredienti sono progettati per lubrificare le superfici biologiche e in questo modo "condizionano". Esiste un'ampia varietà di questi tipi di ingredienti tra cui trigliceridi, oli naturali, lanolina ed esteri sintetici. Funzionano meglio nei prodotti per la pelle per cambiare la sensazione del prodotto che viene applicato, tuttavia possono anche essere utilizzati per aumentare la flessibilità dei capelli. Il rovescio della medaglia è che possono appesantire i capelli e farli sentire grassi.

Proteine
Le proteine ​​sono un polimero complicato costituito da una serie di monomeri di aminoacidi. Quando presenti negli esseri viventi, le proteine ​​possono avere strutture complicate. Ma quando vengono utilizzati nei prodotti cosmetici, le proteine ​​sono in genere denaturate e hanno strutture meno complicate. Le proteine ​​si presentano allo stesso modo degli umettanti o degli emollienti a seconda della loro solubilità in acqua e igroscopicità. Non sono un importante agente di condizionamento e vengono utilizzati come condizionatori secondari a supporto delle storie di marketing.

Siliconi
I siliconi sono in definitiva derivati ​​dalla sabbia servono a fornire lucentezza ai capelli ed hanno azione di barriera sulla pelle o di emollienza. Riducono l'untuosità degli oli ed alcuni tipi evaporano dalla pelle senza lasciare traccia. Esiste una grande varietà di siliconi, come dimeticone, ciclomethicone e amodimeticone. Funzionano nello stesso modo in cui funzionano gli emollienti in quanto sono una molecola non polare che rimane vicino alla superficie. Questa proprietà può avere lo svantaggio di appesantire i capelli o di rendere una lozione troppo grassa.

Tensioattivi cationici
I tensioattivi sono composti versatili nei prodotti cosmetici, quindi non sorprende che vengano impiegati come agenti condizionanti. Non sono usati così tanto nei prodotti per la pelle in quanto possono essere irritanti, ma sono uno degli ingredienti principali nei balsami per capelli con risciacquo. La cosa che li rende così preziosi è che possono essere emulsionati ma rimarranno sui capelli anche durante il risciacquo a causa delle interazioni elettrostatiche tra i tensioattivi cationici caricati positivamente e i siti proteici danneggiati negativamente sui capelli. Alcuni esempi comuni includono cloruro di cetrimonium e cloruro di stearalconio.

Polimeri
I polimeri formano una così grande classe di agenti condizionanti che è difficile rilasciare dichiarazioni generali su di essi. I più comuni agenti condizionanti polimerici sono usati nella cura dei capelli e sono polimeri cationici o Polyquaterniums. Questi possono depositarsi sui capelli tramite interazioni elettrostatiche o il metodo di diluizione / deposizione in cui diventano insolubili quando il prodotto diventa sempre più diluito. Altri polimeri come il lauril metil glucet-10 idrossipropil dimonio cloruro sono umettanti.

(Da Conditioning Agents for Hair and Skin)


"Gli uomini discutono, la Natura agisce." (Voltaire)

Tags:

Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Cosmesi e detergenza ... cosa scegliere”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti