Mangiare mirtilli ogni giorno fa bene: le quantità consigliate

Tutto quello che può interessare sapere sulle sane abitudini alimentari, lo stile di vita e la salute.
Rispondi
Avatar utente
greensoul
Sostenitore Senior
Messaggi: 558
Iscritto il: 16/02/2016, 5:07
Contatta:

Mangiare mirtilli ogni giorno fa bene: le quantità consigliate

Messaggio da greensoul » 03/03/2019, 4:52

Mirtilli_fanno_bene_pressione.jpg
Mirtilli_fanno_bene_pressione.jpg (32.73 KiB) Visto 367 volte
Secondo un nuovo studio pubblicato nel Journal of Gerontology Series A, mangiare 200 g di mirtilli ogni giorno per un mese può portare ad un miglioramento della circolazione sanguigna e ad abbassare la pressione.

I ricercatori hanno condotto lo studio su 40 volontari a cui hanno dato una bevanda contenente 200g mirtilli ogni giorno per un mese.
Durante l'esperimento hanno monitorato le sostanze chimiche nel sangue e nelle urine, ed hanno tenuto sotto osservazione la pressione arteriosa e la dilatazione flusso-mediata (FMD) dell'arteria brachiale.

In un altro studio parallelo sono stati confrontati gli effetti di una bevanda di mirtillo con quelli di antociani purificati, un tipo di sostanza fitochimica responsabile del colore blu, rosso, rosa e viola di alcuni frutti e verdure come bacche e uva rossa.
Gli studiosi hanno anche confrontato gli effetti con altre bevande contenenti livelli simili di fibre, minerali o vitamine presenti nei mirtilli.

Alla fine della ricerca si è scoperto che:
  • Gli effetti sulla funzione dei vasi sanguigni sono stati osservati due ore dopo il consumo delle bevande ai mirtilli e si sono mantenuti per un mese anche dopo un digiuno notturno.
  • Nel corso del mese, la pressione sanguigna è stata ridotta di 5 mmHg. Un simile risultato si ottiene negli studi su farmaci per abbassare la pressione sanguigna.
  • Le bevande contenenti antocianine purificate hanno portato a miglioramenti nella funzione endoteliale. Le cellule endoteliali agiscono come una barriera tra il sangue o la linfa e il tessuto circostante del corpo, oltre a svolgere ruoli chiave nella coagulazione del sangue e nella regolazione della pressione sanguigna.
La ricercatrice Ana Rodriguez-Mateos del Dipartimento di Scienze Nutrizionali di King's ha dichiarato che: "Sebbene sia meglio mangiare l'intero mirtillo per ottenere il massimo beneficio, il nostro studio rileva che la maggior parte degli effetti può essere spiegata dagli antociani.
"Se i cambiamenti che abbiamo visto nella funzione dei vasi sanguigni dopo aver mangiato mirtilli ogni giorno potressero essere sostenuti per l'intera vita di una persona, potrebbero ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari fino al 20%".


(Fonti notizia: kcl.ac.uk/news/News-Article?id=af4e7b3e-2c7d-4d8f-ae9e-fe6d1014d0eb)

Ricerca i valori nutrizionali dei mirtilli sul database del Forum

Vedi anche Succo di Mirtillo in offerta



Tags:

Booking.com
Avatar utente
greensoul
Sostenitore Senior
Messaggi: 558
Iscritto il: 16/02/2016, 5:07
Contatta:

Re: Mangiare mirtilli ogni giorno fa bene: le quantità consigliate

Messaggio da greensoul » 06/03/2019, 18:12

Che i mirtilli facciano bene non c'è dubbio. Molti sono infatti gli studi che si interessano di provare le benefiche proprietà di questi frutti.

Perché fanno bene i mirtilli?

I mirtilli sia neri che rossi hanno spiccate proprietà antiossidanti (sono secondi solo all'uva nera) e per le loro caratteristiche nutrizionali sono di particolare aiuto per la circolazione del sangue, per le vene, per il drenaggio dei liquidi del corpo, per la vista.

I mirtilli sono dei frutti di bosco, considerati anche come piccole bacche. Crescono selvatici e spontanei.

Contengono le seguenti vitamine:
  • Vitamina A: 13 mcg
  • Vitamina B1: 0.02 mg
  • Vitamina B2: 0.05 mg
  • Vitamina B3: 0.50 mg
  • Vitamina C: 15 mg
Fra i minerali invece hanno:
  • Ferro: 0.70 mg
  • Fosforo: 31 mg
  • Potassio: 160 mg
  • Calcio: 41 mg
Fanno bene a:
- sistema cardiocircolatorio e venoso;
- vasi sanguigni;
- pressione alta;
- infezioni del tratto urinario;
- transito intestinale;
- vista;
- invecchiamento dei tessuti;
- riduzione del grasso corporeo.

Il potere antiossidante dei mirtilli è dovuto anche alle quantità di antiocianine presenti in questi frutti. Le antocianine sono pigmenti di colore che variano dal rosso scuro al blu, sono idrosolubili ed appartengono alla famiglia dei flavonoidi. Questi pigmenti presenti in molti frutti e fiori, sono capaci di contribuire alla riparazione dei danni del DNA.



Avatar utente
Bioeco
Amministratore
Messaggi: 300
Iscritto il: 03/02/2016, 20:49
Contatta:

Re: Mangiare mirtilli ogni giorno fa bene: le quantità consigliate

Messaggio da Bioeco » 24/03/2019, 22:08

Ciao greensoul, aggiungo al tuo post queste ulteriori informazioni interessanti sui mirtilli.

Differenze fra mirtilli neri e mirtilli rossi

Mirtillo nero

Il mirtillo nero è quello più principi nutritivi e contiene acido citrico, acido ossalico, acido idrocinnamico e il gamma-linolenico.

L'acido citrico è un antiossidante ed è importante per l'assorbimento del ferro.
L'acido ossalico dà il sapore acidulo tipico del frutto; l'acido idrocinnamico ha la capacità di neutralizzare le nitrosammine composti organici tossici prodotti nell'apparato digerente a seguito ingestione di nitrati.

L'acido gamma-linolenico è molto utile al sistema nervoso ed è utile nella prevenzione di nefropatia diabetica.

I mirtilli neri sono anche ricchi di acido folico (vitamina B9) importantissimo per il metabolismo cellulare.
I tannini e i glucosidi antocianici contenuti nel mirtillo nero rinforzano i capillari.

Le antocianine contenute rafforzano il tessuto connettivo che sostiene i vasi sanguigni e ne migliorano l'elasticità ed il tono. Sono altresì importanti per contrastare i radicali liberi ed aiutano la rigenerazione retinica migliorando la qualità della vista.


Mirtillo Rosso

Il mirtillo rosso si contraddistingue dal mirtillo nero per colore, sapore e consistenza delle foglie, che si hanno un aspetto coriaceo e lucente.

Il mirtillo rosso è molto ricco di ferro, vitamina A e C, fibre. Contiene anche: acido citrico, acido malico, mirtillina, fosforo, calcio, manganese.

Trova la sua diffusione in molte regioni dell'Europa, nelle zone collinari e montane dell'Italia (sulle Alpi e sugli Appennini settentrionali) e predilige un terreno soleggiato o parzialmente ombroso.

Anche i mirtilli rossi come quelli neri, vengono usati per preparare ottime marmellate dai tanti benefici.

In medicina i mirtilli rossi trovano impiego nella prevenzione e cura delle infezioni urogenitali e per contrastare micosi e virus.

Piccole quantità di mirtilli rossi possono ridurre il livello di calcio nell'urina, aiutando chi soffre di calcoli renali.

I mirtilli rossi sono utili anche in caso di diarrea o stitichezza, problemi legati al colon irritabile e alle emorroidi.

Inoltre hanno una funzione particolarmente utile contro la couperose sulla pelle perché hanno proprietà toniche, astringenti, rinfrescanti e diuretiche. Come i mirtilli neri, rinforzano le pareti capillari e sono molto indicati a chi soffre di capillari fragili.


"Gli uomini discutono, la Natura agisce." (Voltaire)

Rispondi

Torna a “Cibo, Salute e Stili di vita”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti