Record mondiale di rifiuti nei fondali dello Stretto di Messina

Tutte le notizie su emergenze ambientali e problemi di inquinamento
Regole del forum

Consulta le regole
Rispondi
Avatar utente
NaturAthanor
Utente registrato
Messaggi: 97
Iscritto il: 09/02/2016, 5:05
Contatta:

Record mondiale di rifiuti nei fondali dello Stretto di Messina

Messaggio da NaturAthanor »

Rifiuti_nei_fondali_marini_record_Stretto_Messina.jpg
Rifiuti_nei_fondali_marini_record_Stretto_Messina.jpg (13.92 KiB) Visto 624 volte
Un bel primato per la maggiore quantità di rifiuti sui fondali va allo Stretto di Messina: in alcuni punti viene superato il milione di oggetti per chilometro quadrato.

A dare la notizia è stato un gruppo internazionale di ricerca coordinato dall'Università di Barcellona, che hanno pubblicato i dati sulla rivista Environmental Research Letters.

Allo studio hanno collaborato diversi enti italiani come l'Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale (Ispra), la Stazione Zoologica Anton Dohrn, l'Università di Cagliari e l'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (Ogs).

Nella ricerca viene spiegato che i rifiuti nei fondali marini stanno aumentando in tutto il mondo e ci sono casi in cui la loro densità è paragonabile alle grandi discariche della terraferma.

Purtroppo secondo le previsioni degli esperti questo disastro continuerà ed entro i prossimi 30 anni i rifiuti marini potrebbero superare i tre miliardi di tonnellate!

Nonostante gli sforzi della comunità scientifica, "la diffusione dei rifiuti nei nostri mari e oceani non è ancora pienamente conosciuta", spiega Miquel Canals dell'Università di Barcellona. "Le regioni marine più colpite sono quelle circondate da terre o semi chiuse, i fondali vicino la costa, le aree prossime allo sbocco di grandi fiumi e quelle dove c'è un'intensa attività di pesca, anche lontane dalla terra". Plastiche, metalli, vetro, ceramica, attrezzature da pesca, tessuti e carta sono tra i materiali più abbondanti.

"Nel Mediterraneo - aggiunge Canals - la spazzatura sui fondali è già un serio problema ecologico. In alcuni luoghi della costa catalana ci sono grandi accumuli. Quando ci sono forti tempeste, come la tempesta Gloria del gennaio 2020, le onde riportano i rifiuti sulla spiaggia. Alcune spiagge sono state letteralmente ricoperte".


(Fonte notizia Ansa)


"Pensa agendo ed agisci pensando."

Tags:
gretarusconi
Utente registrato
Messaggi: 23
Iscritto il: 13/03/2018, 19:20
Contatta:

Re: Record mondiale di rifiuti nei fondali dello Stretto di Messina

Messaggio da gretarusconi »

NaturAthanor ha scritto:
21/01/2021, 5:49

Un bel primato per la maggiore quantità di rifiuti sui fondali va allo Stretto di Messina: in alcuni punti viene superato il milione di oggetti per chilometro quadrato.

A dare la notizia è stato un gruppo internazionale di ricerca coordinato dall'Università di Barcellona, che hanno pubblicato i dati sulla rivista Environmental Research Letters.

Allo studio hanno collaborato diversi enti italiani come con l'Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale (Ispra), la Stazione Zoologica Anton Dohrn, l'Università di Cagliari e l'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (Ogs).

Nella ricerca viene spiegato che i rifiuti nei fondali marini stanno aumentando in tutto il mondo e ci sono casi in cui la loro densità è paragonabile alle grandi discariche della terraferma.

Purtroppo secondo le previsioni degli esperti questo disastro continuerà ed entro i prossimi 30 anni i rifiuti marini potrebbero superare i tre miliardi di tonnellate!

Nonostante gli sforzi della comunità scientifica, "la diffusione dei rifiuti nei nostri mari e oceani non è ancora pienamente conosciuta", spiega Miquel Canals dell'Università di Barcellona. "Le regioni marine più colpite sono quelle circondate da terre o semi chiuse, i fondali vicino la costa, le aree prossime allo sbocco di grandi fiumi e quelle dove c'è un'intensa attività di pesca, anche lontane dalla terra". Plastiche, metalli, vetro, ceramica, attrezzature da pesca, tessuti e carta sono tra i materiali più abbondanti.

"Nel Mediterraneo - aggiunge Canals - la spazzatura sui fondali è già un serio problema ecologico. In alcuni luoghi della costa catalana ci sono grandi accumuli. Quando ci sono forti tempeste, come la tempesta Gloria del gennaio 2020, le onde riportano i rifiuti sulla spiaggia. Alcune spiagge sono state letteralmente ricoperte".


(Fonte notizia Ansa)
Senza parole... semplicemente che tristezza! :-(


tommasoverola
Utente registrato
Messaggi: 6
Iscritto il: 30/11/2017, 4:30
Contatta:

Re: Record mondiale di rifiuti nei fondali dello Stretto di Messina

Messaggio da tommasoverola »

Fa rabbia e dimostra che gli sforzi di pochi non bastano ancora!


Avatar utente
NaturAthanor
Utente registrato
Messaggi: 97
Iscritto il: 09/02/2016, 5:05
Contatta:

Re: Record mondiale di rifiuti nei fondali dello Stretto di Messina

Messaggio da NaturAthanor »

Speriamo che i media facciano più sensibilizzazione su questi argomenti, perché c'è poca reattività nelle persone. Perlopiù sono impegnate a difendere i propri interessi, senza pensare che il benessere ambientale va direttamente ad intaccare la qualità di vita di tutti e di conseguenza anche gli interessi personali. Ma se non c'è una causa-effetto immediata e visibile, la massa ignora quanto siano gravi certi problemi!


"Pensa agendo ed agisci pensando."
Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Segnalazione problemi ambientali”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti