Alimenti per una dieta contro la stipsi

Tutto quello che può interessare sapere sulle sane abitudini alimentari, lo stile di vita e la salute.
Regole del forum

Consulta le regole
Rispondi
Stella
Utente registrato
Messaggi: 53
Iscritto il: 16/02/2016, 17:11
Contatta:

Alimenti per una dieta contro la stipsi

Messaggio da Stella »

Scrivo su questo tema che può interessare un po' tutti, quello di un'alimentazione per mantenere un buon equilibrio fisiologico.
Cercando varie informazioni e un po' per esperienza queste sono le cose più importanti da sapere.

Quando si parla di regolarità intestinale ogni persona ha delle condizioni che sono diverse da quelle di un'altra, ma in genere si considera regolare una persona che evacua fino a tre volte al giorno, così come una che evacua al massimo ogni tre giorni.

Per non soffrire di stitichezza che è un disturbo comune a moltissime persone e che può comparire anche saltuariamente nella vita, ci sono degli accorgimenti nel ritmo e nelle abitudini giornaliere:
- dedicare 15 minuti al movimento (anche una semplice passeggiata al giorno);
- bere da 1 a 2 litri di acqua;
- mangiare frutta e verdura ogni giorno;
- evitare l'ansia e lo stress.

Ci sono poi patologie come la colite o il morbo di Chron che favoriscono certi squilibri, ma nel caso vanno curate e seguite con una dieta ben precisa.

Per chi comunque soffre di stitichezza anche passeggera in alcuni periodi della vita i cibi consigliati sono:

- Frutta fresca: ricca di fibre (che aiutano la la peristalsi e la pulizia del colon e l'evacuazione); importante è la frutta di stagione da consumare a colazione per stimolare l'intestino.
Fra la frutta fresca indicata contro la stipsi ci sono: i kiwi, le banane mature, i cachi, i fichi, le pere,le ciliege, l'uva, il mango, le mele con la buccia, le pesche, le angurie e i meloni, la mela cotogna per l'elevato contenuto di pectina e la papaya.

La polpa del kiwi è efficace perché ha molte fibre e vitamina C, così se consumati al mattino a stomaco vuoto daranno subito benefici, ma non esagerare a mangiare solo kiwi per lunghi periodi perché hanno poi delle controindicazioni come la presenza di ossalati, quindi è meglio alternare sempre con altra frutta.

I fichi anche se sono molto zuccherini, non hanno grassi e sono anch'essi fonti di fibre, in particolare di lignina, efficace nel contrastare la stipsi cronica. Si possono fare anche dei decotti di fichi e prugne senza esagerare nelle quantità.

Anche la papaya è un frutto dalle tante proprietà ed è ottima anche per combattere la stitichezza. Agisce bene se consumata a digiuno al mattino ha anche proprietà antiossidanti.

- Frutta cotta: la frutta cotta è un altro rimedio antico conosciuto come il "rimedio della nonna". Si possono fare sia le mele cotte che le pere. Nelle mele sono presenti sia fibre solubili, come la pectina, che insolubili. Le prime tendono ad aumentare il volume delle feci, quindi rallentano il transito intestinale, quelle insolubili invece richiamano acqua nel lume intestinale, stimolando leggermente e gradualmente l’evacuazione. Le mele cotogne, consumate cotte, hanno un maggior potere lassativo.

Le pere cotte, ricche di vitamine, hanno anche la pectina, la lignina e il sorbitolo. Inoltre depurano la pelle. E' consigliato il consumo a digiuno.


- Frutta secca: è conosciuta per l'azione lassativa. Mandorle, pistacchi, noci, arachidi e prugne secche sono efficaci per combattere la stipsi, ma vanno consumate con moderazione perché ricche di grassi. La frutta secca contiene fibre che regolarizzano il transito intestinale.
Le prugne secche contengono più fibra e anche il sorbitolo che ha potere lassativo.


- Verdura cotta e cruda: la verdura si sa che non bisogna mai farla mancare perché è ricchissima di fibre e si può consumare sia cruda che cotta. Tra le verdure più consigliare ci sono: zucchine, cavoli, cavolfiori, broccoli, bietole, lattuga, spinaci.


- Yogurt: lo yogurt magro senza aggiunta di zuccheri o edulcoranti è un alimento ottimo per la salute dell'intestino. Si deve consumare la mattina a colazione oppure come merenda.


- Semi di lino: i semi di lino a contatto con i liquidi nello stomaco formano una sorta di gel che ammorbidisce le feci, ne aumenta il volume, stimolando così la peristalsi intestinale. Si possono consumare tritati nell'insalata. Sono più che altro dei coadiuvanti della regolarità intestinale e aiutano a proteggere l'intestino.

- Semi di psillio: hanno l'azione simile ai semi di lino e sono conosciuti dall'antichità per il potere lassativo naturale. Anche l'assunzione dei semi di psillio aumenta il volume delle feci, ma non crea fermentazioni grazie alle mucillagini. I semi di psillio sono anche un buon alimento contro il colesterolo e l'aumento degli zuccheri perché le loro mucillagini riducono l'assorbimento dei grassi al livello intestinale.


- Cereali integrali anche nel pane e nella pasta: fra i cereali, l'avena è quello più consigliati per problemi intestinali. Oltre alle fibre insolubili quali la lignina e la cellulosa, l'avena contiene betaglucano, una fibra solubile che favorisce l'abbassamento del colesterolo in quanto le mucillagini ne impediscono l'assorbimento e ne favoriscono l'espulsione.


- Legumi sia freschi che secchi: i legumi sono tutti conosciuti da secoli per la loro azione lassativa, contengono fibre e vitamine.


- Acqua: l'acqua è immancabile e non deve mai essere sottovalutata la sua assunzione, per cui bisogna berne non meno di un litro al giorno in condizioni di sedentarietà e fino a due litri se si praticano sport.


- Olio extravergine d'oliva: l'olio a digiuno (un cucchiaino) si può usare per casi di emergenza, come terapia d'urto.


Riepilogo degli alimenti per una buona regolarità intestinale.

Alimenti consigliati

Frutta fresca meglio se presa a digiuno cruda: pesche, albicocche, pere, uva, ciliege, susine, fichi, datteri.
Cura di uva nella stagione adatta: 1-2 Kg di uva dolce bianca ben matura.
Frutta cotta.
Frutta secca e prugne secche.
Miele, yogurt, grassi vegetali.
Verdure crude: sedani, cetrioli, insalata riccia, radicchio, ravanelli, rafano, scarola, finocchi, pomodori, lattuga ecc.
Verdure cotte: carote, rape, bietole, cavoli, cicoria, spinaci, fagiolini, zucchini, carciofi, cardi, legumi freschi.
Brodi vegetali, passati di verdure senza l'aggiunta di paste alimentari.

Acqua, succhi e spremute di frutta naturali (senza zuccheri o altri ingredienti artificiali aggiunti).

Alimenti da evitare

Cacao, cioccolato, the, caffè, riso, orzo, paste alimentari, abuso di carne specie se rossa, grassi animali, fagioli, lenticchie, vino rosso, nespole, mirtilli.
Dieta_contro_la_stitichezza.jpg
Dieta_contro_la_stitichezza.jpg (40.37 KiB) Visto 4215 volte



Tags:
Ann F
Utente registrato
Messaggi: 3
Iscritto il: 03/12/2021, 10:59
Contatta:

Re: Alimenti per una dieta contro la stipsi

Messaggio da Ann F »

Puoi anche bere caffè con latte. Soprattutto per chi è intollerante al lattosio)


Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Cibo, Salute e Stili di vita”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite