Fichi d'india: proprietà e benefici

Tutto quello che c'è da sapere sui valori nutritivi e i benefici degli alimenti.
Regole del forum
Immagine Immagine
Rispondi
Avatar utente
greensoul
Sostenitore Senior
Messaggi: 462
Iscritto il: 16/02/2016, 5:07

Fichi d'india: proprietà e benefici

Messaggio da greensoul » 07/08/2017, 19:19

Fichi_dindia.jpg
Fichi_dindia.jpg (33.77 KiB) Visto 813 volte

Il Fico d’India (Opuntia ficus indica) è una pianta sempre verde originaria del Messico e cresce in zone dal clima caldo e arido; necessita di poche cure e di poca acqua per crescere e dare i suoi frutti. E' fra i pochi frutti che non vengono trattati con pesticidi chimici perché riesce a svilupparsi senza troppi problemi anche in condizioni estreme.

La prima fioritura avviene in primavera, ma spesso i frutti vengono eliminati con la tecnica della "scozzolatura" per far sì che ci sia una seconda fioritura con frutti più grandi che maturano dall'autunno in poi e che si chiamano "bastarduna".

Infatti nell'area mediterranea la raccolta del fico d'india può essere fatta da luglio a fine agosto se si raccolgono i frutti della prima fioritura primaverile (maggio-giugno), oppure da fine settembre a dicembre, se si raccolgono i frutti della seconda fioritura che si è avuta a fine luglio dopo la "scozzolatura" che viene effettuata nella prima quindicina di giugno allo scopo di ottenere una seconda fruttificazione di maggiore pregio e posticipata in autunno.

In Italia vengono coltivate 3 varietà di fichi d’India che si distinguono per il colore della buccia: la bianca, la rossa e la gialla.
Fichi_d_india_varieta.jpg
Fichi_d_india_varieta.jpg (51.12 KiB) Visto 815 volte
Il fico d'india è un frutto ben conosciuto dalla tradizione popolare per le sue proprietà terapeutiche ed è ricco di minerali, vitamine e fibre benefiche per l'organismo.


Valori nutritivi dei fichi d'india

Le calorie del fico d'india sono molto basse solo 53kcal per 100g.

La composizione dei fichi d'india è:
- 85 % acqua;
- 8 % carboidrati;
- 4 % fibre (di cui la maggior parte insolubile);
- 0,9 % proteine;
- 1,6 % ceneri;
- 0,5 % grassi.

I minerali contenuti sono:
- potassio;
- magnesio;
- calcio;
- fosforo;
- sodio;
- rame;
- zinco;
- selenio;
- ferro.

I fichi di'india hanno anche molte vitamine quali: vitamina C in maggiore quantità, ma anche vitamina A, vitamine B1, B2, B3, B6.
Contengono beta-carotene, luteina e zeaxantina tutte sostanze con proprietà antiossidanti.
Fichi_d_India_proprieta.jpg
Fichi_d_India_proprieta.jpg (79.19 KiB) Visto 815 volte

Proprietà e benefici

Sono molti gli studi condotti sui benefici dei fichi d'india che venivano usati dalla tradizione popolare per curare le ferite, come antiparassitari e regolatori dell'intestino.

Fra le proprietà riconosciute i fichi d'india hanno una potere diuretico, digestivo, disinfettante.

Inoltre:

- sono degli alleati per le diete dimagranti perché per il contenuto di fibre insolubili facilitano la peristalsi e riducono l'assorbimento di zuccheri e grassi.

- Rigenerano la flora batterica.

- Prevengono le emorroidi.

- Dissetano e aiutano la digestione ed eliminano il gonfiore addominale.

- Depurano il corpo e aiutano ad eliminare liquidi e calcoli renali per il contenuto di betalaine, pigmenti che danno il colore giallo, arancio e rosso al frutto. Questi pigmenti sono utili anche per proteggere i globuli rossi.

- Aiutano a combattere le infezioni delle vie urinarie.

- Combattono i parassiti dell'intestino.

- Sono utili contro l'osteoporosi.

- Sono indicati per il diabete perché contenogno mucillagini (pectina e xilosio) che aiutano ad abbassare il livello degli zuccheri nel sangue.

- Abbassano il colesterolo.

- Proteggono la mucosa gastrica e possono essere di aiuto in caso di gastrite.

- Sono protettivi per il fegato grazie al contenuto di antiossidanti; soprattutto i fiori in infuso che contengono flavonoidi come la rutina, la quercetina ed il kaempferol.

- I fiori di fichi d'india in tisana sono anche antispasmodici contro i crampi addominali.

- La polpa e il succo aiutano a trattare le ferite della pelle e le scottature. Il succo ottenuto dalle foglie (dette cladoidi o pale) viene impiegato per i disturbi epatici e come idratante ed emolliente per la pelle.

- Lo sciroppo a base di fichi d'india è un rimedio contro la tosse perché contiene flavonoidi.

- Rinforzano la memoria e proteggono da malattie neuro degenerative.

- I fichi d'india poco maturi sono astringenti, mentre quelli più maturi hanno un leggero effetto lassativo, anche se i semi che contengono molta lignina tendono a dare effetto astringenti e possono causare stipsi.


Controindicazioni

Poiché possono causare stipsi è meglio evitarli in caso di colite e di diverticoli.


Benefici cosmetici

I fichi d'india sono ormai sempre più impiegati per la produzione di cosmetici per la bellezza di pelle e capelli. Il loro impiego è sopratutto mirato in prodotti idratanti che prevengono la secchezza e la disidratazione perché riescono a trattenere l'acqua.
Inoltre le proprietà astringenti hanno un'azione vasocostrittrice che dà effetto tonificante e rassodante alla pelle.

Gli antiossidanti contenuti nella polpa del frutto (indicaxantina e betanina) hanno un potere anti invecchiamento sulla pelle e contrastano la formazione di radicali liberi.

L'azione diuretica rende i fichi d'india dei buoni alleati contro cellulite e ritenzione idrica.

Sui capelli gli shampoo con estratti di fico d'india si rivelano utili contro l'aridità e il crespo, nonché sui capelli ribelli.
Inoltre mangiare fico d'india aiuta la rigenerazione di capelli e unghie per i minerali e le vitamine che essi contengono.

Dai semi di fico d'india si ottiene anche un olio spremuto a freddo che ha particolari proprietà per la pelle secca e screpolata e per i capelli sciupati.


Sciroppo per la Tosse ai fichi d'india

Sbucciare e tagliare i fichi d’India a pezzetti, ricoprirli di zucchero di canna e lasciare riposare il tutto per un giorno. In seguito si cuoce il tutto sul fuoco fino a quando la polpa si scioglie. Bere caldo.

Fichi d'india in cucina

Oltre ad essere buonissimi consumati come frutto, con i fico d'india si possono preparare anche marmellate, creme, liquori e ricette fantasiose come risotti o insalate.

Altre informazioni: Fichi d'India antiossidanti e antinfiammatori



Tags:

Rispondi

Torna a “Alimenti e proprietà nutrizionali”