Cosa mangiare per abbronzarsi e proteggere la pelle

Tutto quello che può interessare sapere sulle sane abitudini alimentari, lo stile di vita e la salute.
Rispondi
Avatar utente
greensoul
Sostenitore Senior
Messaggi: 456
Iscritto il: 16/02/2016, 5:07

Cosa mangiare per abbronzarsi e proteggere la pelle

Messaggio da greensoul » 15/06/2018, 2:59

Alimenti_per_abbronzatura.jpg
Alimenti_per_abbronzatura.jpg (68.65 KiB) Visto 304 volte

L'abbronzatura è il processo di imbrunimento della pelle dovuto alla produzione della melanina da parte dei melanociti.
In seguito all'esposizione ai raggi UV la pelle attua un sistema di protezione aumentando la produzione del pigmento colorato: la melanina.

La pelle per produrre più melanina e continuare a mantenersi sana necessita di vitamine e minerali che vanno sempre introdotte con l'alimentazione.

:arrow: Si ricorda che l'abbronzatura è una risposta delle cellule della pelle a difesa e protezione dai raggi ultravioletti. Esagerare con l'esposizione o non proteggersi con adeguati prodotti contro le scottature causa successivi danni a carico dell'epidermide (discromie, macchie, lentigo, comparsa di nei, invecchiamento precoce, rughe, melanomi).

Il sole ha anche i suoi benefici come l'attivazione della produzione di vitamina D e nella misura equilibrata fa bene esporsi.

Cosa accade quando ci si espone al sole?

La prima colorazione che la pelle assume è dovuta ai raggi UVA ed è quella che si ottiene anche nei solarium.

In seguito, dopo qualche ora dall'esposizione, vi è la pigmentazione "tardiva" che è dovuta ai raggi UVB ed è anche la colorazione che è più duratura.

Gli UV-A (raggi predominanti al 98%) con una frequenza che va dai 320 ai 400 nm, sono i raggi più penetranti che arrivano negli strati più profondi del derma, mentre gli UV-B (2%) con una frequenza che va dai 280 ai 320 nm, penetrano solo negli strati più superficiali della pelle.
Gli UV-A non provocano scottature, ma danneggiano la struttura base della pelle come collagene, elastina e capillari; gli UV-B sono quelli che provocano scottature ed eritemi e possono danneggiare anche il DNA.

:arrow: E' importante non scottarsi, ma prendere il sole gradualmente perché sarà anche il modo per mantenere più a lungo l'abbronzatura.

Quali alimenti sono da preferire per abbronzarsi?

In estate si può dare preferenza ad alcuni alimenti particolarmente ricchi di vitamina A (o beta carotene), C ed E.

Gli alimenti più ricchi di vitamina A sono:
- Carote 1200mg per 100g;
- Spinaci 600mg per 100g;
- Radicchio 500mg per 100g;
- Mango 500mg per 100g;
- Albicocche 350mg - 500mg per 100g;
- Papaya 265mg per 100g;
- Cicoria e Lattuga da 220mg a 260mg per 100g;
- Melone giallo 200mg per 100g;
- Sedano 200mg per 100g;
- Peperoni da 100mg a 150mg per 100g;
- Pesche 100mg per 100g;
- Pomodori da 50mg a 100mg per 100g;
- Cocomeri e ciliegie 20mg - 40mg per 100g.

Il Pomodoro, le albicocche, le carote e i cocomeri contengono anche il licopene che appartiene al gruppo dei carotenoidi ed è un potente antiossidante.
Cicoria e lattuga hanno antiossidanti e minerali importanti per la salute.

Le ciliegie hanno anche carotenoidi e vitamina C e sono depurative per la pelle.

I cibi estivi che hanno più vitamina C (antiossidante, stimola la produzione di collagene) sono:
- Rosa canina;
- Ribes;
- Peperoni gialli e rossi;
- Prezzemolo;
- Rucola;
- Kiwi;
- Ananas;
- Lattuga;
- Spinaci crudi;
- Fragole;
- Limoni;
- Ciliegie.

Gli alimenti con più vitamina E (importante antiossidante) sono:
- Olio di Germe di grano;
- Olio di Nocciola;
- Olio di semi di Girasole;
- Olio di Mandorle;
- Peperoncino in polvere;
- Semi di Girasole;
- Olio di riso;
- Paprika;
- Olio di vinaccioli;
- Mandorle;
- Curry;
- Origano;
- Nocciole;
- Pinoli;
- Avocado;
- Olio di oliva;
- Pomodoro;
- Pinoli;
- Arachidi.



Tags:

Rispondi

Torna a “Cibo, Salute e Stili di vita”