Bonifica del Mar Piccolo di Taranto

Regole del forum

Consulta le regole
Rispondi
sergiopinto
Utente registrato
Messaggi: 5
Iscritto il: 24/07/2018, 19:11
Contatta:

Bonifica del Mar Piccolo di Taranto

Messaggio da sergiopinto » 04/12/2019, 18:21

Leggo su liberoquotidiano.it che con un innovativo impianto a tecnologia avanzata si potrà riqualificare il Mar Piccolo di Taranto. L'obiettivo è di bonificare i sedimenti marini inquinati e le acque sovrastanti.

Questo nuovo progetto si chiama "Life4MarPiccolo" e fa parte del programma di finanziamento europeo Life.
Enea e l'Istituto di Ricerca sulle Acque del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Irsa-Cnr) Sede Secondaria di Taranto sono i promotori.

L'impianto è progettato da Genelab ed usa la microfiltrazione a membrana, cioè una tecnologia sperimentale a basso costo, selettiva e che impatta meno rispetto ad altre tipo di bonifiche.

Questa tecnologia è composta da un'unità mobile di risospensione e captazione del sedimento che opera su una superficie marina di circa 3.000 mq nei pressi della riva convogliandolo all'interno di un sistema di trattamento tramite microfiltrazione a membrana che occupa un'area di circa 150 mq.

L'impianto rimuove selettivamente la frazione particellare (la più fine), e restituisce acqua decontaminata. La parte di frazione particellare con gli inquinanti viene avviata a trattamento di risanamento biologico attraverso microorganismi fungini.

C'è anche un altro aspetto del progetto che è quello di poter monitorare la capacità dei micro organismi di biodegradare alcuni inquinanti trasformandoli in composti non dannosi e in alcuni casi utili, insomma un bel passo avanti per la ricerca scientifica che si occupa di recupero dell'ambiente.

Questo particolare progetto è innovativo anche perché a differenza di altre soluzioni, elimina il problema sul luogo e non lo sposta altrove. Inoltre l'impianto è autosufficiente a livello energetico perché usa il fotovoltaico disponibile appositamente in zona.

Sarà un progetto che potrà essere usato anche su superfici più ampie ed in Italia ce n'è molto bisogno!
Mar_Piccolo_Taranto_bonifica.jpg



Tags:

Martirio
Da convalidare
Messaggi: 1
Iscritto il: 07/12/2019, 14:42
Contatta:

Re: Bonifica del Mar Piccolo di Taranto

Messaggio da Martirio » 08/12/2019, 16:07

Wow, sarebbe davvero pazzesco! Per correttezza metto qui la fonte life4marepiccolo (poi ci sarebbe da controllare la fonte di libero ma ora non ne ho il tempo). Prendendo per buona la fonte sono davvero fiero di questa iniziativa ed un grandissimo GRAZIE va ovviamente all'unione Europea ma non solo! A prescindere dalle sterili questioni della politica, della colpevolezza dei problemi o dalla tifoserie di un partito o un altro. Questa è una delle mervigliose iniziative su piccola scala che possono fare la differenza. Io penso che questa sia la prova che coltivare una coscienza collettiva ben attenta e soprattutto saper creare interessi economici che girano intorno a questo tema riesca a spingere sia la politica (sempre più in cerca di consensi) che le aziende verso scelte più sostenibile per l'umanità. Fortunatamente ci sono queste iniziative come ci sono anche altre aziende e software specializzati nello smaltimento rifiuti in modo sostenibile (per l'appunto) che riescono a creare la giusta alchimia. Detto ciò servirebbe,comunque, una regolamentazione più serrata e meno permissiva che costringa i grandi produttori di rifiuti a sviluppare o ad appoggiarsi ad aziende apposite per creare un nuovo commercio (attraverso i rifiuti) e delle soluzioni migliori a livello ambientale a largo spettro. Non voglio scendere in ciò che riguarda tutta la sfera della corruzione ecc. perché, ahimé, non porterebbe lontano. Io credo che il modo giusto di pensare/agire sia cercare soluzioni a prescindere da chi possa cercare di aggirarle/approfittarne loscamente o dall'incolparci/farci la guerra gli uni con gli altri altrimenti siamo troppo distratti per poter fare davvero qualcosa! mipiace;)



Rispondi
  • Argomenti simili
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Nuove soluzioni ecosostenibili”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti