Carciofi proprietà disintossicanti, depurative e protettive

Tutto quello che c'è da sapere sui valori nutritivi e i benefici degli alimenti.
Regole del forum
Immagine Immagine
Rispondi
Avatar utente
greensoul
Sostenitore Senior
Messaggi: 558
Iscritto il: 16/02/2016, 5:07
Contatta:

Carciofi proprietà disintossicanti, depurative e protettive

Messaggio da greensoul » 24/04/2019, 4:16

Carciofi_benefici_proprieta.jpg
Carciofi_benefici_proprieta.jpg (41 KiB) Visto 246 volte
I carciofi sono ortaggi che si raccolgono in primavera e in autunno e vengono incontro proprio alle esigenze fisiologiche del corpo di depurarsi soprattutto nei cambi stagione.
I carciofi sono infatti particolarmente conosciuti per la capacità di depurare e disintossicare il fegato, aiutando l'organismo ad eliminare le tossine e favorendo la diuresi.

I carciofi (Cynaria scolymus) erano conosciuti presso i Greci che li chiamavano kinara e presso i Romani, che li chiamavano cynara.
Devono invece l'attuale nome dall'arabo "kharshuf".

Questo ortaggio iniziò ad essere conosciuto e coltivato in Sicilia già nei primi secoli d.C. e si diffuse nelle regioni con clima più mite, diventando uno degli alimenti tipici dell'Italia.

Il carciofo è una pianta della famiglia delle Asteraceae che si presenta con fusto robusto e ramificato e che può raggiungere fino ad un metro e venti centimetri in altezza.

Viene raccolto ad ottobre e ad aprile-giugno, ma ci sono molte specie che fioriscono più volte durante l'anno.

Proprietà e benefici dei carciofi

I carciofi crudi hanno 82 kcal per 100g.

Sono ricchi di:
- Potassio 376 mg
- Sodio 133 mg
- Calcio 86 mg
- Fosforo 67 mg
- Magnesio 60 mg
- Ferro 1 mg
- Vitamina A 18 mcg
- Vitamina C 12 mg

Contengono anche le vitamine B1, B2, B3, Zinco, Manganese, Selenio, parecchie fibre e pochi grassi.

Il principio attivo che li rende così benefici per il fegato è la cinarina, la quale favorisce la diuresi e la secrezione biliare ha funzione antiossidante e gli conferisce il tipico sapore amaro.
I carciofi quindi sono a pieno titolo un alimento che ha la funzione di proteggere il fegato aumentando il flusso di bile e sono anche molto indicati per chi soffre di diabete.

Il carciofo è inoltre un alimento che ha effetto positivo anche sul sistema cardiocircolatorio, perché diminuisce il colesterolo ed ha proprietà antiossidanti dovute oltre che dalla cinarina anche dalla presenza di:

  • Luteolina: è un potente antiossidante che, secondo vati studi, aiuta a prevenire l’infiammazione ed i tumori.
  • Inulina: è un prebiotico, ovvero può aumentare la quantità di microrganismi benefici nell'intestino.
  • Acido clorogenico: è un antiossidante presente nel cuore del carciofo, che aiuta a formare legami con composti tossici ed ha quindi proprietà disintossicanti, oltre ad essere di aiuto nel prevenire malattie arteriosclerotiche e cardiovascolari.
Vi è anche la presenza dei flavonoidi quercetina e rutina e dell'acido gallico, un polifenolo antiemorragico ed antiossidante.

Fra le varietà italiane più conosciute ci sono:
– il Catanese o Violetto di Sicilia, diffuso al Sud Italia;
– il Romano ("mammola") e il simile Paestum (IGP), denominati secondo le aree cui fanno riferimento le colture;
– il Violetto di Toscana;
– lo spinoso sardo, con una varietà ligure molto simile conosciuta come carciofo spinoso d’Albenga.

Nel mondo le varietà di carciofo coltivate sono circa novanta.

Per acquistarlo fresco si controlla se è sodo e senza macchie. Per capire la freschezza dei carciofi si possono premere fra il dito indice e pollice e vedere se non si appiattiscono, segno inequivocabile che sono ancora freschi.


Controindicazioni

I carciofi sono controindicati a chi soffre di problemi al fegato e colecisti in quanto possono peggiorarne i sintomi. E' bene specificare che i carciofi cono protettivi per il fegato e ne prevengono le malattie, ma non sono adeguati a curare patologie già esistenti come la colecisti.

Il consumo dei carciofi è da evitare anche per chi ha problemi alla vescica perché essendo diuretici ne stimolano la funzione.

Sono sconsigliati a chi ha allergie al Crisantemo, alla Calendula o alla Margherita.

Ricette con carciofi



Tags:

Booking.com
Avatar utente
greensoul
Sostenitore Senior
Messaggi: 558
Iscritto il: 16/02/2016, 5:07
Contatta:

Re: Carciofi proprietà disintossicanti, depurative e protettive

Messaggio da greensoul » 30/04/2019, 3:48

Altre curiosità sui Carciofi

Il gambo dei carciofi può essere consumato anche crudo quando è tenero. Si condisce in pinzimonio, si aggiunge alle insalate e mantiene così inalterate tutte le sue caratteristiche nutrizionali.

Ad esempio è un buonissimo piatto quello di carciofi crudi conditi con sale, olio, limone e aglio.
E' da riutilizzare anche l'acqua di cottura dei carciofi perché ricca di minerali e ottima per la salute, quindi si può aggiungere nella preparazione di pasta e minestre.

Un'importante informazione è che le foglie del carciofo sono la parte più benefica, infatti degli studi condotti nell'Università Comenius in Slovacchia hanno riscontrato che l'estratto di foglie di carciofo inibisce la crescita di cellule leucemiche.
Non a caso in ambito erboristico ed in fitoterapia si usano proprio le foglie del carciofo.

Per utilizzare le foglie al meglio, si può preparare un infuso che avrà un sapore amaro, ma che è in grado di ridurre i livelli di colesterolo nel sangue, oltre a svolgere azione diuretica e sgonfia pancia.



Rispondi

Torna a “Alimenti e proprietà nutrizionali”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti