Sale di Epsom: proprietà, come usarlo e dosaggio

Tutto quello che può interessare sapere sulle sane abitudini alimentari, lo stile di vita e la salute.
Rispondi
Avatar utente
vivessenza
Sponsor
Messaggi: 14
Iscritto il: 01/10/2018, 18:14
Contatta:

Sale di Epsom: proprietà, come usarlo e dosaggio

Messaggio da vivessenza » 16/11/2018, 20:18

Sale_di_Epsom_come_si_usa.jpg
Sale_di_Epsom_come_si_usa.jpg (66.21 KiB) Visto 608 volte
Il sale di Epsom è un minerale, il solfato di magnesio (magnesio solfato eptaidrato, ovvero sale di magnesio dell’acido solforico) o epsomite, che viene ricavato da depositi di evaporazione delle sorgive di Epsom (una località del Surrey in Gran Bretagna) da cui prende il nome (in inglese Epsom Salt).

Fa parte di un gruppo di minerali reperibili in natura o prodotti artificialmente.

I sali di Epsom sono conosciuti anche come “sale amaro” o “sale inglese” e si caratterizzano per il loro sapore salato-amarognolo.

Vennero studiati nel 1824 per la prima volta dal geologo e mineralogista francese a François Sulpice Beudant e sono conosciuti da lungo tempo per le loro virtù.

A cosa serve?

Il sale di Epsom ha molteplici utilizzi poiché questo minerale, il solfato di magnesio, risulta essere un integratore che dà beneficio in caso di stitichezza, problemi di digestione, calcoli biliari, dolori muscolari ed articolari, crampi, edemi, stato di intossicazione, asma, ipertensione, problemi alla pelle.

Inizialmente i sali di Epsom sono stati usati come fertilizzanti per le piante, per indurre la sintesi clorofilliana in caso di carenza di magnesio nei terreni.

L’utilizzo nell’ambito della salute umana è diventato necessario quando vi è carenza di magnesio nell’organismo, il quale viene tuttavia integrato anche nella forma di cloruro di magnesio.

L’impiego dei sali di Epsom si è diffuso molto per i riscontri avuti: si è infatti dimostrato che l’integrazione di questi sali ha un effetto lassativo e disintossicante sull’organismo senza irritare le mucose; depurano il fegato; regolano il battito cardiaco e l’assorbimento di insulina; migliorano l’ossigenazione; favoriscono la produzione di serotonina; sono calmanti per i nervi; leniscono i problemi della pelle ed hanno una naturale azione esfoliante e purificante dalle tossine; rilassano i muscoli; sgonfiano gli edemi e disinfiammano in caso di distorsioni e lividi.

Come si usano?

I sali di Epsom si possono usare per uso orale, per via endovenosa o per uso esterno.
Per uso casalingo va integrato in caso di stitichezza o va usato per impieghi esterni (pediluvi, impacchi), mentre per particolari patologie (cardiologiche, asmatiche ecc…) viene somministrato sotto controllo del medico per via endovenosa, in cui ha dimostrato notevole efficacia.

Agisce in particolar modo come lassativo perché tramite la somministrazione orale, solo circa il 7% del sale di Epsom viene assorbito, mentre la restante parte rimane nel lume dell’intestino dove richiama acqua per osmosi ed aiuta la peristalsi con conseguente facilitazione nell’evacuazione.

Uso come lassativo
Si aggiungono dai 3 g ai 10 g in 200 ml di acqua. L’effetto lassativo si avrà dopo 5-6 ore. L’uso non deve essere protratto nel tempo.

Uso per gonfiori, lividi e distorsioni
In una bacinella si versa dell’acqua calda, si immergono i piedi e si aggiunge gradualmente una tazza di sale di Epsom massaggiando sulle parti gonfie e dolenti. Si fanno sciogliere i sali nell’acqua e si tengono i piedi nel pediluvio finché l’acqua non si raffredda.

Uso contro i dolori
In 1/2 litro di acqua calda si aggiungono due tazze di aceto di mele e una tazza di sale di Epsom.
Si mescolano gli ingredienti e si effettua il pediluvio.

Uso per disintossicare la pelle e distendere i muscoli
Si prepara un bagno con acqua calda, si aggiungono due tazze di sale di Epsom e ci si immerge lasciando che i muscoli si rilassino e la pelle assorba i sali.

Uso come esfoliante
Nella doccia si può usare una manciata di sale per massaggiare la pelle ed effettuare uno scrub esfoliante e purificante.
Si può fare anche una maschera esfoliante aggiungendo un cucchiaino di sale ad olio di oliva o jojoba. Si passa sulla pelle per eliminare le cellule morte e aiutare il ricambio cellulare.

Uso per capelli grassi
Si aggiungono i Sali di Epsom allo shampoo o al balsamo (50% sali, 50% dose di shampoo da usare), si mescolano e si scaldano leggermente insieme, quindi si applicano sulla cute, massaggiando. Si lascia in posa per 10-15 minuti e si risciacqua bene il tutto.
Immagine Tonificante - Sale Inglese Epsom Neroli e lavanda Lo trovi su Macrolibrarsi.it
ImmagineSale di Epson Csm Per la pulizia del fegato e la depurazione dell’organismoImmagine Voto medio su 131 recensioni: Da non perdere - Lo trovi su Macrolibrarsi.it
ImmagineDolori Muscolari e Articolari - Sale Inglese Epsom Lemongrass, menta piperita, eucalipto, pepe nero - Lo trovi su Macrolibrarsi.it
Immagine Equilibrante e Calmante - Sale Inglese Epsom Neroli, Geranio, camomilla -
Lo trovi su Macrolibrarsi.it
Immagine Rilassante - Sale Inglese Epsom Rilassante Lavanda - Lo trovi su Macrolibrarsi.it
ImmagineRinfrescante - Sale Inglese Epsom Rinfrescante Incenso e Mandarino - Lo trovi su Macrolibrarsi.it
Immagine Disintossicante - Sale Inglese Epsom Disintossicante Pompelmo -
Lo trovi su Macrolibrarsi.it
Derma - Sale Inglese EpsomImmagineDerma - Sale Inglese Epsom - Sandalo Bergamotto -
Guarire il Fegato con il Lavaggio EpaticoImmagineAndreas Moritz - Guarire il Fegato con il Lavaggio Epatico Il trattamento naturale più efficace per eliminare i calcoli e ritrovare il benessere attraverso la depurazione Macro Edizioni Immagine Voto medio su 124 recensioni: Da non perdere
- Euro 15,00 Immagine



Tags:

Rispondi

Torna a “Cibo, Salute e Stili di vita”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite